Massimo Torrente ha fatto il suo ingresso stamattina nella sede della Provincia di Oristano, in via Carboni. Nominato, nei giorni scorsi, dalla Giunta Regionale quale amministratore straordinario della Provincia, guiderà l’Ente sino al 31 dicembre 2015 e, comunque, sino all’approvazione della nuova legge di riforma del sistema degli enti locali in Sardegna.

Giovedì sera alle 21:00 Super Tv Oristano trasmetterà il dibattito televisivo tra il candidato Angelo Pinna (Santa Giusta Il nostro Futuro) e il candidato Antonello Figus (Santa Giusta Viva). Il dibattito sarà trasmesso in replica anche venerdì alle ore 13:00.
Assente il Candidato Jens Garau (“Uniti per Santa Giusta)

La nota stampa di Daniela Nurra: Stamattina ho rassegnato le dimissioni irrevocabili dall'incarico di coordinatrice territoriale dei Riformatori Sardi e ho lasciato, di conseguenza, anche il partito. Avevo accettato l’incarico in occasione dell’ultimo Congresso provinciale svolto lo scorso dicembre, nella speranza di poter fornire il mio modesto contributo per il rilancio del partito nell'Oristanese, dopo un periodo di silenzio nelle attività del coordinamento.

Questa mattina la Consigliera comunale Mariangela Massenti,  insieme ai colleghi Giampaolo Lilliu e Marco Piras, ha presentato la Mozione urgente sul processo di razionalizzazione delle Società partecipate del Comune di Oristano, che riguarda in particolar modo Ist.Ar, Scuola Civica di Musica, Consorzio Uno e IMC. Il mondo della cultura, scrive Massenti,  purtroppo risulta essere sempre più  solo ed isolato dal periodo di crisi socioeconomica che si sta vivendo. L'intenzione è quella di accendere il dibattito sulle partecipazioni del Comune di Oristano. Riteniamo utile e necessario portare in aula la discussione politica del futuro delle partecipate. Parallelamente all'iter della legge.Mozione urgente sul processo di razionalizzazione delle Società partecipate del Comune di Oristano.

Il Consiglio comunale di Oristano, accogliendo un ordine del giorno dei consiglieri di minoranza Ledda, Falconi, Lutzu, Nurra, Pisanu, Puddu, Sanna, Solinas e Uras, ha espresso all’unanimità la sua opposizione all’ipotesi della realizzazione del deposito unico nazionale di scorie nucleari nel Cirras e più in generale in Sardegna. Allo stesso tempo l’assemblea civica ha dato mandato al Sindaco di intraprendere tutte le azioni istituzionali, amministrative e giudiziarie utili a rappresentare la decisione in sede regionale e nazionale.

A Oristano una commissione speciale valuterà le problematiche relative alla gestione del servizio idrico integrato da parte di Abbanoa.
L’ha istituita ieri sera il Consiglio comunale che, all’unanimità, ha deciso che sarà composta dai capigruppo consiliari o da un loro delegato e dai consiglieri indipendenti. Ne fa parte, senza diritto di voto, anche il Sindaco. Il Presidente sarà eletto dalla commissione.