La nota stampa di Daniela Nurra: Stamattina ho rassegnato le dimissioni irrevocabili dall'incarico di coordinatrice territoriale dei Riformatori Sardi e ho lasciato, di conseguenza, anche il partito. Avevo accettato l’incarico in occasione dell’ultimo Congresso provinciale svolto lo scorso dicembre, nella speranza di poter fornire il mio modesto contributo per il rilancio del partito nell'Oristanese, dopo un periodo di silenzio nelle attività del coordinamento.

 

In questi mesi, il mio impegno è andato nella direzione degli obiettivi e delle strategie che i Riformatori Sardi hanno indicato a livello regionale e gli iscritti a livello locale. Il mio percorso nel partito dei Riformatori Sardi, iniziato nel 2009, mi ha dato tante soddisfazioni. Le sfide sono state un ottimo banco di prova che mi ha consentito di essere eletta nel 2012 come Consigliere comunale e quindi coordinatrice provinciale, appunto, nel 2014. Purtroppo, l ’impulso al cambiamento e l’energia riformatrice, che tanto hanno contraddistinto il partito a partire dal 1996 (anno di nascita dei Riformatori sardi) e che tanto mi ha affascinato, negli ultimi mesi è venuto a mancare. Le scelte strategiche, spesso, non sono state da me completamente condivise. Per coerenza e correttezza verso tutti ho preferito lasciare il mio incarico di coordinatore e lo stesso partito. Da oggi il mio impegno politico sarà ancora più forte. Io credo sia indispensabile saper “ascoltare” le istanze e le esigenze dei cittadini, e impegnarsi a creare proposte politiche alternative, più vicine ai bisogni di tutti.In bocca al lupo ai Riformatori sardi. Auguro a tutti gli iscritti ogni soddisfazione.

Daniela Nurra