Sono tre i giovani che dopo un mese di indagini sono stati individuati e denunciati dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ghilarza, in collaborazione con una Stazione del “Montiferru”; due di essi sono minorenni. I fatti risalgono al periodo di Pasqua di quest’anno e si sono verificati nelle campagne del “Montiferru”. I tre giovani, che hanno anche filmato l’accaduto, hanno cosparso il piede di un loro amico di benzina e, poco dopo, gli hanno dato fuoco.

In occasione della partita di calcio amichevole tra il Cagliari  e il San Teodoro”, svoltasi lo scorso 28 marzo presso il campo sportivo di Cabras, S.M. (classe 1969 di Cabras), eludendo i controlli si è introdotto all’interno della struttura occultando un fumogeno che ha poi lanciato tra gli spettatori, in particolare in mezzo ad un gruppo di bambini, mettendo a rischio la loro incolumità e scatenando le ire dei presenti, compromettendo di fatto l’ordine e la sicurezza pubblica della manifestazione.

Nel pomeriggio odierno i Carabinieri della Stazione di Oristano, in ottemperanza ad un ordine di esecuzione pena pervenuto dall' Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale della Repubblica di Cagliari, hanno tratto in arresto MARCO MATTEO PALUMBO , classe 1974, residente a Oristano, già condannato per "Associazione a delinquere finalizzata a dichiarazione fraudolenta e uso di fatture per operazioni inesistenti". Reati commessi in Oristano negli anni 2007 – 2008. L' arrestato, espletate le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Oristano.

 

Intervento della Guardia Costiera di Oristano questa mattina alle 10.00, quando una motovedetta è stata inviata in soccorso di un natante da diporto che, in seguito ad una avaria al motore, si stava repentinamente avvicinando alla scogliera a causa dell’azione combinata di vento e corrente, in località “Su Tingiosu” nel Comune di Cabras.

3 ed il 4 maggio 2015 a Putzu idu - Mandriola si svolgeranno due manifestazioni autorizzate contro la nuova ordinanza comunale del 14 aprile 2015 che dispone la chiusura della viabilità sul lungomare che collega le due frazioni del territorio comunale di San Vero Milis (OR).

Marco Uras, 25 anni di Terralba, disoccupato, è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Oristano perchè nel garage della sua abitazione è stata trovata una serra per la coltivazione della canapa indiana.  Sono  23 piante con le quali mandava avanti un’avviata attività finalizzata al commercio della marijuana. Il giovane è stato arrestato dagli agenti coordinati dal vicequestore aggiunto Dario Mongiovì.

Sottocategorie