L'Associazione Ex Esposti Amianto (AREA) ha inviato una richiesta di intervento urgente alle autorità competenti, per la presenza di una discarica a cielo aperto nella località di Is Arutas, con l’allegato fotografico, pervenuto tramite una segnalazione di cittadini. Alcuni collaboratori dell’associazione subito dopo la segnalazione si sono recati sul posto individuando la discarica abusiva a bordo della strada sterrata che dal campeggio di IS ARUTAS costeggia il litorale fino alla spiaggia di Maimone.

"Dalle notizie pervenuteci, si legge in una nota, parrebbe che i manufatti in cemento amianto ETERNIT siano presenti già da circa 20 giorni, se questo risulta vero è la dimostrazione della poca sensibilità di chi ha il compito di vigilare il territorio costiero soprattutto considerando che la zona è adibita  a parcheggio a pagamento. “ Fioccano le multe “ ma si trascurano fatti così gravi. E' come pensare che gli addetti al ritiro dei rifiuti solidi urbani non abbiano segnalato il fatto visto che l’eternit è adiacente ai cassonetti dei rifiuti . Siamo allibiti dall’esempio di inciviltà da parte di chi crede di eludere le leggi vigenti in materia di bonifiche di manufatti in cemento amianto, senza rendersi conto del grave reato ambientale e sanitario da essi commesso, inoltre non rendendosi conto che chi ha eseguito la bonifica abusiva della copertura in ETERNIT è il primo esposto alla fibra killer. Purtroppo il fatto grave è avvenuto in una dei posti più bella della nostra isola e del nostro Paese, in piena stagione estiva, e pertanto l’associazione si augura un’immediata bonifica e smaltimento della discarica abusiva in oggetto, al fine di ripristinare il territorio e riportarlo alla sua bellezza naturale, nel rispetto dell’ambiente e difesa della salute dei cittadini.

Il presidente 

Giampaolo Lilliu